Tra i massaggi classici all’Occidentale, il massaggio svedese spicca per le sue caratteristiche decontratturanti, rilassanti e tonificanti. Ideato per la prima volta dal medico fisioterapista svedese Pehr Henrik Ling, il massaggio svedese prospera ormai da quasi trecento anni e, con la sua tecnica specifica, getta le basi del massaggio occidentale moderno che tanto apprezziamo.

Il massaggio svedese è un alleato formidabile della circolazione emolinfatica e provoca un benessere immediato e diffuso. Esso libera i muscoli dalle tossine e il corpo dai liquidi in eccesso che formano, col tempo, la cellulite e la pelle a buccia d’arancia.

Il massaggio svedese punta a tonificare i muscoli e a rimuovere le contratture, e drena i liquidi in eccesso per un effetto davvero completo. Va da sé che queste manovre aiutano il fisico a rilassarsi, liberando dallo stress nelle specifiche parti del corpo.

L’obiettivo del massaggio svedese è quello di penetrare nella muscolatura corporea con il movimento e l’utilizzo di un olio idratante, ideali per trattare le zone specifiche del corpo con azione tonificante e drenante. Durante il massaggio svedese, l’operatore mescolerà in maniera oculata le varie tecniche di massaggio che, amalgamate, producono gli apprezzati effetti benefici